mercoledì 1 ottobre 2014

Pubblicità insopportabili #36 - Un Neruda per tutte le occasioni

Pablo Neruda: uno dei poeti più... l'unico poeta che molta gente conosca, nonché una vacca che i pubblicitari continuano a mungere ininterrottamente. I discendenti avrebbero diritto ad una fornitura a vita di Baci Perugina. In più, non passa giorno che un vostro amico di Facebook (uno di quelli che evitate con cura di salutare per strada) vi riempi la bacheca con un suo componimento, magari corredato da un'immagine di Titti, Diddle, un neonato con la faccia buffa o una rosa luccicante di gocce di rugiada. La cosa più triste è che molti, di Neruda, conoscono solo la poesia che in realtà non ha mai scritto. "Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine... etc." sono parole di Martha Medeiros, una giornalista e scrittrice brasiliana, ma hanno continuato a circolare per anni incrostando la reputazione del poeta, che di sicuro scriveva dediche più belle sui diari di scuola dei suoi compagnucci delle elementari.
Da qualche giorno anche la Mutti ha deciso di spolpare l'opera del Premio Nobel cileno:


La mia prima reazione è stata: "ma 'sta roba l'ha scritta davvero Neruda?" Poi, dopo le dovute ricerche, mi sono reso conto che i pubblicitari, con la stessa disinvoltura con cui hanno ignorato il suo impegno politico trasformandolo nel poeta più commerciale di sempre, hanno anche ristretto un componimento di gran lunga più sugoso di quello da loro proposto in formato tubetto di concentrato:


 La strada
si riempì di pomodori
mezzogiorno,
estate,
la luce
si divide
in due
metà
di pomodoro,
scorre
per le strade
il succo.
A dicembre
il pomodoro
si scatena,
invade
le cucine,
irrompe nei pranzi,
si siede
riposato
sulle credenze,
tra i bicchieri,
i portaburro,
le saliere blu.
Emana
luce propria,
maestà benigna.
Dobbiamo, purtroppo,
assassinarlo:
si affonda
il coltello
nella sua polpa vivente,
è una rossa
viscera,
un sole
fresco,
profondo,
inesauribile,
riempie le insalate
del Cile,
si sposa felicemente
con la chiara cipolla,
e per festeggiare l'unione
si lascia
cadere
olio,
figlio
essenziale dell'ulivo,
sui suoi emisferi socchiusi,
aggiunge
il pepe
la sua fragranza,
il sale il suo magnetismo:
sono le nozze
del giorno,
il prezzemolo
sventola
le sue bandierine,
le patate
bollono vigorosamente,
l'arrosto
bussa
col suo aroma
alla porta,
è ora!
Andiamo!
E sulla tavola,
nel mezzo
dell'estate,
il pomodoro,
astro di terra,
stella
ricorrente
e feconda,
Ci mostra
le sue circonvoluzioni,
i suoi canali,
l'insigne pienezza
e l'abbondanza
senza ossa,
senza corazza,
senza squame né spine,
ci offre
il dono
del suo colore infuocato
e la totalità della sua freschezza.

Illustrazione di Ryo Takemasa.

12 commenti:

  1. E' anche bella l'Ode alla cipolla! (guarda che io c'io il libro di Neruda, la maglietta e pure il CD ;-D)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me l'andrò a leggere :) Ho letto solo quella alla patata (...) e al gatto (stupenda!)

      Elimina
  2. ...effettivamente questa pubblicità rientra tranquillamente nelle peggiori mai esistite, il trincerarsi dietro un Grande della poesia, non toglie la benché minima colpa agli ideatori

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contento di trovarti concorde :) Patetici.

      Elimina
  3. Risposte
    1. Spero che che da lassù non penda la tv :(
      (rima casuale)

      Elimina
  4. Oh e io da povera ingenua che pensavo che quella poesia fosse davvero di Neruda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho scoperto da poco anch'io, e la mia opinione su Neruda ne ha giovato :)

      Elimina
  5. Almeno potevano prendere una frase sola ma che fosse compiuta, non fare un concentrato di spezzatino! Ma sarà legale citare così male una poesia?! Grazie a te Raffy per averci fatto scoprire che il componimento originale era ben altro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se sia legale, ma si dovrebbe prendere in considerazione una normativa ;)
      Comunque non c'è di che, è sempre un piacere smascherare le frodi poetiche per voi ;)

      Elimina
  6. Ps: hai visto Crozza che fa la parodia di Banderas nel mulino? :D

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...